top of page

Ue autorizza 110 milioni per trasferimento merci su ferrovia

La Commissione europea ha approvato, ai sensi delle norme dell'Ue in materia di aiuti di Stato, una sovvenzione diretta all'Italia da 110 milioni di euro per incoraggiare il trasferimento modale delle merci dalla strada alla ferrovia. Obiettivo del regime - spiega una nota - è promuovere il trasferimento modale del trasporto merci verso la ferrovia, la quale rappresenta un modo di trasporto più ecologico, e contribuire alla riduzione delle emissioni di CO2 e della congestione stradale".

Nell'ambito del regime, l'aiuto assumerà la forma di una sovvenzione diretta.

Il regime è aperto alle imprese che utilizzano servizi di trasporto ferroviario intermodale e/o trasbordato e agli operatori del trasporto multimodale che commissionano alle imprese ferroviarie treni che circolano con sistema di trazione elettrica. L'importo massimo dell'aiuto è di 2,5 euro per treno-km.

Il livello di sostegno riflette i risparmi sui costi esterni del trasporto ferroviario rispetto al trasporto su strada.


Il piano sarà in vigore fino al 31 dicembre 2027.

La Commissione ha valutato il regime alla luce delle norme dell'Ue in materia di aiuti di Stato, in particolare dell'articolo 93 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea, e delle linee guida sugli aiuti di Stato alle imprese ferroviarie.


La Commissione "ha ritenuto che il regime sia necessario e proporzionato per promuovere l'uso del trasporto ferroviario, che è meno inquinante del trasporto su strada e contribuisce a ridurre la congestione stradale".

truck%252520team_edited_edited_edited_ed

Tel: +39 039 532 1318

P.IVA:  IT 01197300138

Albo Autotr. c/terzi: CO 1452007X

bottom of page